Claudio Vercelli - 1938 Francamente razzisti. Le leggi razziali in Italia - Edizioni del Capricorno

1938 Francamente razzisti. Le leggi razziali in Italia

13,00 € IVA inclusa

Autore: Claudio Vercelli
Formato: 14 x 21,5
Pagine: 168
ISBN: 978-88-7707-410-2

love it, share it

google

Descrizione prodotto

1938 Francamente razzisti. Le leggi razziali in Italia

Le leggi razziali in Italia raccontate in un volume potente e obiettivo, con un ricco apparato iconografico e documentario, che analizza presupposti, clima e linguaggio del razzismo mussoliniano. Da quelle immagini, da quelle parole (molto, troppo simili a quelle che spesso leggiamo e ascoltiamo ai nostri giorni) occorre ripartire. Per evitare che la storia ripeta il suo tragico ciclo.

 

Settembre-novembre 1938: il regime fascista promulga le «leggi razziali» contro la minoranza ebraica. Sottoscritte dalla monarchia, applicate con solerzia dalla pubblica amministrazione, segnano la radicalizzazione del regime e stravolgono la vita di migliaia di italiani, contribuendo al loro sterminio. E tuttavia il significato di quei provvedimenti va oltre il genocidio che ne fu l’esito finale: la loro ragion d’essere riposava nella distruzione delle esistenze civili e sociali, nella stigmatizzazione, nella persecuzione di una parte degli italiani, ai quali venivano revocati i diritti di cittadinanza. Qui si trova il loro cuore pulsante.
Un cuore nero e feroce, che questo libro descrive senza indulgenze, senza dare spazio ad alibi (come quello, spesso evocato, delle supposte concessioni al «camerata germanico») o ad attenuanti. Anzi, del razzismo di Stato il libro ricostruisce il progetto politico e i precedenti ideologici, chiarendo, una volta per tutte, che la discriminazione (spesso l’assassinio) di migliaia di donne e uomini indifesi si alimentò della volontaria compartecipazione di un gran numero di corresponsabili. Senza di loro, ben poco si sarebbe potuto fare. E una parte dell’Italia, non solo quella fascista, vi concorse in maniera diretta o indiretta.

Nel libro: Stella di David, stella d’Italia: l’ebraismo italiano • Una solida reciprocità: il rapporto tra fascismo e razzismo • La costruzione del nemico: la campagna antiebraica in Italia • Le leggi razziste del 1938 • Il «fulmine»: gli ebrei e le leggi razziste • Lo sterminio possibile: l’Italia razzista dalla guerra alla disfatta • Andare oltre: l’Italia repubblicana e la Costituzione italiana

L’AUTORE

Claudio Vercelli è docente a contratto di storia dell’ebraismo presso l’Università Cattolica di Milano. Svolge inoltre attività di ricerca in storia contemporanea presso l’Istituto di studi storici Salvemini di Torino, per il quale ha condotto il programma didattico pluriennale Usi della storia, usi della memoria. Tra le sue numerose pubblicazioni: Israele. Storia dello Stato 1881-2008, dal sogno alla realtà (La Giuntina, Firenze 2007-2008); Breve storia dello Stato d’Israele (Carocci, Roma 2009); Storia del conflitto israelo-palestinese (Laterza, Roma-Bari 2010); Il negazionismo. Storia di una menzogna (Laterza, Roma-Bari 2013); Il dominio del terrore. Deportazioni, migrazioni forzate e stermini nel Novecento (Salerno editrice, Roma 2016). È inoltre coautore del manuale di storia per i licei e l’università Nel segno dei tempi. Milleduemila: un mondo al plurale, per la cura di Valerio Castronovo (La Nuova Italia, Firenze 2009-2018). Sta inoltre per pubblicare Soldati. Storia dell’esercito italiano, dall’Unità ad oggi (Laterza, Roma-Bari 2018) e Il sionismo. Tra diaspora e Israele (Carocci, Roma 2018). Per Edizioni del Capricorno, oltre a 1938. Francamente razzisti. Le leggi razziali in Italia, ha pubblicato Israele 70 anni. Nascita di una nazione (2018) e  Neofascismi (2018).

 

Recensioni

There are no reviews yet.

Sii il primo a scrivere una recensione “1938 Francamente razzisti. Le leggi razziali in Italia”