C'era una volta la villeggiatura - Edizioni del Capricorno

C’era una volta la villeggiatura. Vacanze d’altri tempi in Piemonte tra montagna e laghi

9,90 € IVA inclusa

Autori: Gian Battista Aimino, Gian Vittorio Avondo, Andrea Rebora
Formato: 16,1 x 22,8
Pagine: 160
ISBN: 978-88-7707-326-6

love it, share it

google

Descrizione prodotto

C’era una volta la villeggiatura. Vacanze d’altri tempi in Piemonte tra montagna e laghi

Storie e immagini del turismo d’antan in Piemonte tra Ottocento e primo Novecento

All’inizio era la «villeggiatura», esclusivo appannaggio delle classi più agiate. Gli aristocratici impegnati nel Grand Tour. Lo sviluppo dell’alpinismo, dello sci e del turismo estivo e invernale nelle valli alpine del Piemonte. La costruzione della rete di rifugi e bivacchi del CAI. Poi la rivoluzione del treno e delle prime automobili, che rende possibili i viaggi a una fetta sempre più ampia della popolazione. Fioriscono nuove stazioni turistiche, come Sestrière, e alberghi e ristoranti spuntano anche nelle più remote località delle Alpi, mutandone l’aspetto, l’economia, il tessuto sociale. Nascono nuove professioni per soddisfare le esigenze dei turisti. E poi la «Riviera piemontese»: la villeggiatura sui laghi di Viverone, Maggiore, d’Orta e di Avigliana, nel pieno del boom delle cure idroterapiche. Storie di progetti ambiziosi, di personaggi lungimiranti che intuirono le potenzialità della «nuova moda delle vacanze», di una società che si evolve, di territori mutati in modo radicale. Una minuziosa ricerca documentale, ma dallo stile agile e curioso, e uno straordinario apparato iconografico, in gran parte inedito, proveniente da archivi privati e locali.

GLI AUTORI

Gianbattista Aimino, appassionato di storia contemporanea, in particolare il periodo dei due conflitti mondiali, ha pubblicato su diverse riviste specializzate. Per Edizioni del Capricorno ha pubblicato con Gian Vittorio Avondo e Claudio Rolando Piemonte 1944. L’anno più lungo, Piemonte 8 settembre (2014) e Cronache della Liberazione in Piemonte (2015), e solo con Gian Vittorio Avondo e Terre di Occitania (2015).

Gian Vittorio Avondo, storico, è autore di numerosi saggi sulla storia del Novecento e di articoli su riviste a diffusione nazionale. Ha pubblicato numerosi volumi di carattere storico, etnografico e turistico-escursionistico. Per Edizioni del Capricorno, in particolare, si segnalano Storie di Resistenza. Personaggi, luoghi, eventi della guerra partigiana in Piemonte (2013, con Claudio Rolando), Piemonte contadino. Storie, tradizioni, stagioni del mondo rurale (2014), Frontiere contese tra Italia e Francia. 1947: le valli perdute del Piemonte (2013, con Marco Comello, nuova edizione 2014), Piemonte 1944. L’anno più lungo e Piemonte 8 settembre (2014, con Gianbattista Aimino e Claudio Rolando), Cronache della Liberazione in Piemonte (con Gianbattista Aimino e Claudio Rolando), Terre di Occitania. Tradizioni, luoghi e costumi della cultura provenzale in Piemonte (2015, con Gianbattista Aimino), C’era una volta il Po. Tradizioni e cultura popolare sulle rive del grande fiume piemontese (2015), Piemonte montanaro. Storie, tradizioni, stagioni del mondo alpino (2015) e Antichi mestieri del Piemonte. Immagini, storie testimonianze (2016).

Andrea Rebora, saggista e studioso di storia contemporanea, collabora con la rivista Il carrista d’Italia ed è autore di diversi volumi, tra cui Carri Ariete combattono (2009), Morire nella Grande Guerra (2012), La Regia Aeronautica nella battaglia d’Inghilterra (con Luca Guglielmetti, 2014) e La memoria e l’oblio. Brandizzo nella Grande Guerra (2015).