La donna di pietra di Xavier-Marie Bonnot - Edizioni del Capricorno

La donna di pietra

17,00 € IVA inclusa

Autori: Xavier-Marie Bonnot (traduzione di Barbara Sancin)
Formato: 14×21,5
Pagine: 304
ISBN: 978-88-7707-344-0

love it, share it

google

Descrizione prodotto

La donna di Pietra

«Potente. Profondamente umano, magnificamente scritto… un grande romanzo.»
Karine Giebel

«Tra Mauriac e Simenon. Un romanzo affascinante.»
Vie nouvelle

Premio «Polar» 2016 per il miglior romanzo francofono al festival di Cognac

Un noir classico e contemporaneo nello stesso tempo. Un’ambientazione insolita , che immerge il lettore in un’esistenza parallela, piuù vera del vero. Uno stile asciutto, potente, insieme realistico e visionario. Una scrittura capace di sintonizzarsi con il ritmo del pensiero e le pulsazioni del corpo, pagina dopo pagina. Una tensione narrativa magistrale. Il capolavoro di uno scrittore nel pieno della maturitaà artistica.

Della famiglia Verdier restano solo loro: Pierre e Claire, fratello, sorella. Lui, alpinista e guida alpina di eccezionale valore, ha interrotto di colpo una carriera folgorante e ha ripreso la fattoria di famiglia ai piedi del massiccio dell’Oisans. Lei vive a Parigi ed è una scienziata di successo. Della vita della sorella Pierre sa poco o nulla. Sa soltanto che gli fa visita due volte l’anno, immancabile, in quella vecchia casa famigliare di montagna dove nulla è cambiato. Stavolta, però, è diverso. Claire è tormentata da incubi terribili. Tutte le notti sogna una certa Vicky. Vicky che la chiama nel vento, Vicky agonizzante, Vicky che muore strangolata. Secondo Pierre i segreti e le nevrosi della sorella sono semplici debolezze. E tuttavia, in un mattino d’autunno imbiancato dalla prima neve della stagione, Claire esce di casa e non torna. Quando il suo corpo viene ritrovato, senza vita e vestito in modo strano, l’ispettore Portal non ha dubbi: è stata uccisa e Pierre è l’unico colpevole possibile, come dimostrano anche le impronte sulla scena del crimine. Ma la verità non è così lineare, e verrà fuori a poco a poco, in un teso e inaspettato susseguirsi di scoperte, che tiene il lettore inchiodato fino all’ultima pagina. Un grande noir che travalica i confini del genere. In prima traduzione italiana.

L’AUTORE

Xavier-Marie Bonnot è nato nel 1962 a Marsiglia e vive a Parigi. Documentarista di professione e storico di formazione (esperto di storia e di paleontologia provenzale), appassionato di montagna, è autore di una decina di romanzi noir tradotti e premiati in tutto il mondo. In Italia sono stati pubblicati La prima impronta (Einaudi, 2007) e Il paese dimenticato dal tempo (e/o, 2013).