sulle-strade-dei-valdesi

Sulle strade dei valdesi. Guida alla via dell’Esilio

14,00 € IVA inclusa

Autori: Albert de Lange, Samuele Tourn Boncoeur
Formato: 13 x 21
Pagine: 160
ISBN: 978-88-7707-207-8

love it, share it

google

Descrizione prodotto

Sulle strade dei valdesi. Guida alla via dell’Esilio

Una guida completa per ripercorrere, a piedi o in bicicletta, l’itinerario della deportazione dei valdesi dal Piemonte alla Svizzera avvenuta nell’inverno del 1687.
Le tappe, le cartine dettagliate, gli indirizzi utili per pernottare lungo il percorso.
E, giorno per giorno, la cronaca di quel lungo cammino verso l’esilio.


Camminare è bello. Camminare su sentieri storici è ancora più bello, perché si vedono in una dimensione più profonda i paesaggi, i paesi, le città. Con la mente si ripercorrono gli avvenimenti che un tempo si sono verificati lungo il percorso. In questa guida viene presentato un sentiero secolare, lungo una via già tracciata in epoca romana, una strada che univa Torino e Ginevra attraverso il colle del Moncenisio. Nei mesi di gennaio-febbraio del 1687, quella strada fu percorsa da 2700 valdesi, deportati dall’esercito sabaudo. Erano persone di tutte le età: donne, uomini, bambini e anziani. Più di 300 persero la vita lungo il percorso. Oggi il sentiero storico «Le Strade degli Ugonotti e dei Valdesi», certificato dal Consiglio d’Europa come «Itinerario culturale europeo», conduce sino a Bad Karlshafen, nel Nord dell’Assia. In Italia il percorso valdese descritto in questa guida parte da Saluzzo, in Piemonte: 14 tappe che valicano le Alpi e giungono a Ginevra, attraversando valli, paesi e città di Italia, Francia e Svizzera. Cartine, un apparato iconografico realizzato ad hoc e una fitta sequenza di approfondimenti storici, artistici e culturali per approfondire le proprie conoscenze su luoghi e ambienti attraversati. Perché camminare sulle «Strade degli Ugonotti e dei Valdesi» significa rendersi conto che nel frattempo è sorta un’alternativa: un’Europa unita e in cui sono forti i valori di libertà e tolleranza e nella quale vengono rispettati i diritti umani, la libertà religiosa e di coscienza.

GLI AUTORI
Albert de Lange

Nato 1952 a Zwolle, nei Paesi Bassi, tra il 1970 e il 1977 studia alla facoltà riformata di Teologia di Kampen. Nel 1986-1990 collabora con la Società di Studi Valdesi di Torre Pellice per preparare le manifestazioni del Tricentenario del Glorioso Rimpatrio. Dal 1990 vive in Germania, a Karlsruhe, dove lavora come freelance e storico della Chiesa. Per la sua bibliografia e attività si veda: www.albert-de-lange.de.

Samuele Tourn Boncoeur

Nato a Pinerolo nel 1982, è laureato in Storia e tutela del patrimonio artistico e archeologico alla facoltà di Lettere presso l’Università di Torino. Attualmente lavora presso la Fondazione Centro Culturale Valdese di Torre Pellice con l’incarico di conservatore del Museo Valdese.