Torino anni Settanta - Edizioni del Capricorno

Torino anni Settanta. Boom, crisi, rinascita

9,90 € IVA inclusa

Autore: Pier Luigi Bassignana
Formato: 17,5 x 25
Pagine: 144
ISBN: 978-88-7707-317-4

love it, share it

google

Descrizione prodotto

Torino anni Settanta. Boom, crisi, rinascita

7 luglio 1962: in seguito alla decisione della FIAT di ripristinare l’orario di 48 ore settimanali, esplode la «battaglia di piazza Statuto», prima durissima protesta operaia di piazza dell’Italia repubblicana. 14 ottobre 1980: migliaia di quadri FIAT sfilano per protestare contro i picchettaggi e l’occupazione operaia delle fabbriche. È la «marcia dei Quarantamila», che segna la fine della stagione di conflittualità sociale permanente degli anni Settanta. Tra queste due date scorre uno dei periodi più difficili – ma anche più ricchi di istanze di futuro – vissuti da Torino dopo la seconda guerra mondiale. Dopo Italia 61 e il boom economico, dopo la creazione della città-fabbrica e l’immigrazione dal Sud Italia (nel 1971 Torino raggiunge 1.200.000 abitanti), in città esplodono, prima e più che altrove, tutte le contraddizioni di una società in tumultuoso cambiamento. Sono gli anni della contestazione e del terrorismo, della crisi petrolifera e dell’austerity, della nuova rivoluzione industriale che porta a cambiare per sempre il modo di produrre e concepire l’industria. E sempre in quegli anni nascono i germi della nuova Torino postindustriale, della città-laboratorio capace, a fine millennio, di cambiare ancora pelle, di reinventarsi immagine e sostanza. Pier Luigi Bassignana osserva questi anni «dalla parte dei torinesi»: raccontandone, con rigorosa leggerezza, gli umori e la vita quotidiana, anche grazie a un ampio apparato iconografico proveniente da importanti archivi cittadini.

L’AUTORE

Pier Luigi Bassignana è nato nel 1941 a Torino, dove si è laureato con una tesi in storia economica. È stato funzionario e dirigente di organizzazioni imprenditoriali, assistente alla presidenza della Federmeccanica e della Confindustria. Ha organizzato l’Archivio Storico dell’Associazione industriali metalmeccanici torinesi, allo scopo di costituire un centro permanente di documentazione per la storia della tecnica, di cui continua a essere curatore. Direttore della rivista Le culture della tecnica, svolge un’intensa attività pubblicistica ed editoriale. Per Edizioni del Capricorno ha pubblicato: Quintino Sella (2006), Francesco Faà di Bruno. Fede, scienza e società (2008), Torino 1861-2011. Storia di una città attraverso le esposizioni (2011), Torino sotto le bombe nei rapporti inediti dell’aviazione alleata (2012, terza edizione), Torino in guerra. La vita quotidiana dei torinesi al tempo delle bombe (2013), Torino tra le due guerre. Vita quotidiana dei torinesi al tempo del fascismo (2014) e Torino dopo la guerra. Vita quotidiana dei torinesi dalla ricostruzione a Italia 61 (2015) e Torino Belle Époque. Vita quotidiana dei torinesi a inizio Novecento (2016).