Torino-Belle-Époque-vita-quotidiana-dei-torinesi-a-inizio-Novecento

Torino Belle Époque. Vita quotidiana dei torinesi a inizio Novecento

9,90 € IVA inclusa

Autore: Pier Luigi Bassignana
Formato: 17,5 x 25
Pagine: 144
ISBN: 978-88-7707-271-9

love it, share it

google

Descrizione prodotto

Torino Belle Époque. Vita quotidiana dei torinesi a inizio Novecento

La Belle Époque: tutto sembra possibile e il progresso umano pare inarrestabile. Sono gli anni in cui nascono la radio, la lampadina, il telefono, l’automobile; l’uomo vola grazie ai fratelli Wright
e scopre il mondo grazie ai fratelli Lumière. Anche Torino è investita dalla straordinaria vivacità culturale di quegli anni, celebrati con le esposizioni internazionali del 1902 e del 1911, abbracciati nei cambiamenti della società e dell’urbanistica. In città spuntano come funghi gli studi cinematografici popolati dalle prime star e le fabbriche che producono i nuovi frutti del progresso come l’automobile. Perso il titolo di capitale, Torino insegue un nuovo obiettivo: diventare la città della modernità e dell’industria. Ma non tutto è perfetto: l’industrializzazione porta con sé gravi problemi abitativi dovuti alla tumultuosa crescita della popolazione; nascono i primi attriti fra datori di lavoro e operai che si battono per un’equa retribuzione e un orario meno massacrante. Un momento storico irripetibile, che inesorabilmente termina allo scoppio della Grande Guerra, l’evento che, parafrasando Edward Grey, il ministro degli Esteri britannico del tempo, spense le luci dell’Europa. Un volume per raccontare la Torino di quegli anni attraverso una rigorosa ricerca documentale, uno stile agile e uno straordinario apparato iconografico, in parte inedito, proveniente da importanti archivi cittadini.

L’AUTORE

Pier Luigi Bassignana è nato nel 1941 a Torino, dove si è laureato con una tesi in storia economica. È stato funzionario e dirigente di organizzazioni imprenditoriali, assistente alla presidenza della Federmeccanica e della Confindustria. Ha organizzato l’Archivio Storico dell’Associazione industriali metalmeccanici torinesi, allo scopo di costituire un centro permanente di documentazione per la storia della tecnica, di cui continua a essere curatore. Direttore della rivista Le culture della tecnica, svolge un’intensa attività pubblicistica ed editoriale. Per Edizioni del Capricorno ha pubblicato: Quintino Sella (2006), Francesco Faà di Bruno. Fede, scienza e società (2008), Torino 1861-2011. Storia di una città attraverso le esposizioni (2011), Torino sotto le bombe nei rapporti inediti dell’aviazione alleata (2012, terza edizione), Torino in guerra. La vita quotidiana dei torinesi al tempo delle bombe (2013), Torino tra le due guerre. Vita quotidiana dei torinesi al tempo del fascismo (2014) e Torino dopo la guerra. Vita quotidiana dei torinesi dalla ricostruzione a Italia 61 (2015).