Torino insolita e curiosa - Edizioni del Capricorno

Torino insolita e curiosa

14,00 € IVA inclusa

Autori: Elisabetta Pauletti
Formato: 12,5 x 20,5
Pagine: 240
ISBN: 978-88-7707-403-4

love it, share it

google

Descrizione prodotto

Torino insolita e curiosa

La Torino più inaspettata, tutta nelle pagine di un libro

Volete ripercorrere le vicende del leggendario assedio del 1706 seguendone le tracce rimaste in città? O sapere dov’è conservato il vessillo della flotta piemontese alla battaglia di Lepanto? Scoprire che cosa resta della rete di canali che hanno permesso la rivoluzione industriale torinese? E conoscere tutta la storia del generale inglese Charles Beckwith, reduce da Waterloo e benefattore della comunità valdese? Perché a Torino si ricorda il Bloody Sunday irlandese? E che cosa c’era in Duomo prima della costruzione del Duomo? Siete curiosi di sapere perché ai Murazzi una targa ricorda Mario Soldati? Se siete torinesi curiosi o turisti affezionati all’unicità appartata di questa città, questo libro non potete perderlo. Perché vi consentirà di ri-visitarne il tessuto urbano, dal centro alle periferie, in modo diverso, entrando nei luoghi e nelle storie dei tanti straordinari personaggi che l’hanno abitata, ripercorrendone eventi grandi e piccoli, alla ricerca di un’infinità di segreti. Chiese, palazzi, strade, piazze, targhe e monumenti parlano più di quanto non immaginiate: a Torino ogni angolo ha una storia da raccontare.

L’AUTORE

Elisabetta Pauletti

Veneziana purosangue, ha trascorso nella città lagunare l’infanzia e l’adolescenza. Si è poi trasferita a Roma, dove si è laureata in Lettere classiche e ha fatto la maggior parte delle sue esperienze professionali. Ha spaziato dal mondo della televisione a quello dell’editoria, da quello degli istituti di ricerca a quello della stampa, da quello delle pubbliche relazioni a quello delle telecomunicazioni. Dopo un periodo in cui ha scelto di dedicarsi alla famiglia e che ha trascorso tra Roma, la Sardegna, le Dolomiti e l’Inghilterra, quando ha avuto più disponibilità di tempo ha cercato di rimettersi in gioco. Le nuove prospettive del mondo del lavoro l’hanno portata ad affiancare a un rinnovato impegno in ambito editoriale – anche con la realizzazione di siti Internet – una serie di attività legate al turismo. Da tre anni vive a Torino, e di questo è felice.