Torino tra le due guerre. Vita quotidiana dei torinesi al tempo del fascismo

9,90 

Autore: Pier Luigi Bassignana
Formato: 25 x 17,5
Pagine: 144
ISBN: 978-88-7707-200-9

love it, share it

google

Descrizione prodotto

Torino tra le due guerre. Vita quotidiana dei torinesi al tempo del fascismo.

La vita quotidiana dei torinesi al tempo del fascismo, tra i due conflitti mondiali, illustrata attraverso le pagine dei giornali dell’epoca e un apparato iconografico di straordinario valore emotivo e documentario

All’indomani della Grande Guerra, Torino è a una svolta: l’industria deve riconvertirsi dopo lo sforzo bellico, s’infiammano le lotte operaie, le fabbriche vengono occupate. È il «biennio rosso», che la città vive con particolare intensità. Di lì a poco, però, il fascismo s’imporrà, con la violenza, ma anche con il consenso. Sono i lunghi anni del regime, durante i quali Torino cambia pelle ancora una volta e si fa sempre più metropoli. Gli anni della modernità, del Lingotto e della nuova via Roma, delle grandi infrastrutture e delle avanguardie della nuova industria (la FIAT, ma anche Riccardo Gualino e la SNIA Viscosa), delle bambole Lenci e della nascente moda italiana. Ma anche gli anni delle adunate oceaniche, del regno d’Albania, dell’impero e dell’autarchia, per finire con le leggi razziali e con la preparazione strisciante, mai dichiarata ma inevitabile, agli anni della guerra che già incombe.

L’AUTORE

Pier Luigi Bassignana
È nato nel 1941 a Torino. È stato funzionario e dirigente di organizzazioni imprenditoriali, assistente alla presidenza della Federmeccanica e della Confindustria. Ha organizzato l’Archivio Storico dell’Associazione industriali metalmeccanici torinesi, allo scopo di costituire un centro permanente di documentazione per la storia della tecnica, di cui continua a essere curatore. Direttore della rivista Le culture della tecnica, svolge un’intensa attività pubblicistica ed editoriale, con articoli, saggi e interventi.

Informazioni aggiuntive

Uscita in libreria

In libreria da gennaio 2014.