Sui sentieri della guerra partigiana in Piemonte

13,00 

Autore: Diego Vaschetto
Formato: 14×21,5
Pagine: 160
ISBN: 978-88-7707-517-8

love it, share it

google

Descrizione prodotto

Sui sentieri della guerra partigiana in Piemonte. Nei mesi. tra l’8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945, le Alpi e le colline piemontesi e liguri sono state uno dei teatri principali della Resistenza nel Nord Italia. Questo volume riunisce una serie di spettacolari itinerari sui sentieri che hanno fatto la storia della guerra di liberazione: dai monti di confine tra Liguria e Piemonte alle valli di Nuto Revelli, dalla val Maira all’incredibile vallone degli Invincibili in val Pellice, terra di lotta contro l’oppressore sin dai tempi delle persecuzioni dei Valdesi; dalla val Sangone al colle del Lys, teatro di uno dei più drammatici eccidi partigiani; dal monte Genevris, dove operava la Divisione Autonoma Val Chisone, alle valli di Lanzo, fino alle aspre montagne di confine tra Piemonte e Valle d’Aosta.

Sui sentieri della guerra partigiana in Piemonte. Per ogni itinerario, una dettagliata scheda tecnica con cartina e tutte le informazioni utili per il lettore, approfondimenti sulle battaglie partigiane combattute nei luoghi toccati dall’escursione e sui protagonisti della lotta contro il nazifascismo. Un apparato iconografico straordinario. Una montagna diversa. Da percorrere a piedi, per non dimenticare.

L’INDICE:

• Il monte Dubasso dove il vento fischiò per la prima volta • La battaglia di monte Grande: sui sentieri dei nidi di ragno • Il Bric dei Sandri e la battaglia di Valcasotto • Il colle Ciriegia tra partigiani ed ebrei • Il monte Tamone e i partigiani di Paraloup • Da Santa Margherita a Paglieres con i partigiani di Detto Dalmastro • Sul Montoso con i partigiani di Pompeo Colajanni «Barbato» • Barma d’Aut e il vallone degli Invincibili: la Resistenza nel rifugio dei Valdesi • Da Prà del Torno a Barma dl’Ours sulle tracce della banda del Bagnou • Dal Bourcet al Gran Col con i partigiani di Maggiorino Marcellin «Butler» • Il monte Genevris da Sauze d’Oulx: l’intrepida lotta dei partigiani della Divisione alpina Val Chisone • L’anello del colle del Mayt: l’estrema resistenza dei partigiani alpini della Divisione Val Chisone • Il colle della Croce di Ferro dall’Alpe Costa Rossa: le basi della Divisione Stellina lungo le pendici del Rocciamelone • Dal santuario di Madonna della Bassa al colle Lunella: la Resistenza al colle del Lys • Da Forno di Coazze alle baite dei Ciargiur: la nascita della Resistenza in val Sangone • L’anello del rifugio Cibrario e l’ospedale partigiano del lago Dietro la Torre • Da Pian della Mussa al rifugio Gastaldi e al passo del Collerin: la via di comunicazione dei partigiani con la vicina Francia • Dal lago del Serrù al passo della Galisia: sulle tracce di una tragedia partigiana • Da Traversella a Succinto con i partigiani-minatori della val Chiusella.

L’AUTORE:

Diego Vaschetto, laureato in Scienze geologiche all’università di Torino, ha svolto collaborazioni come fotografo con alcune riviste ed è stato consulente scientifico nella stesura di guide turistico-escursionistiche. Per Edizioni del Capricorno ha pubblicato oltre trenta titoli di carattere escursionistico e storico, fra i quali: A piedi sul Vallo Alpino (2009), Cime fortificate (2010), Alpini, storia e mito (2011), Sentieri della Resistenza (2012), Le più belle fortezze delle Alpi OccidentaliSui sentieri della Grande Guerra (2014), Fortezze sul mare. Itinerari di scoperta in Liguria e Costa azzurra e Strade e sentieri della Linea Cadorna (2015), Le grandi battaglie degli Alpini nella Grande Guerra (2018), A piedi sul Vallo Alpino in PiemonteSui sentieri della guerra partigiana in Piemonte e Cime fortificate delle Alpi occidentali (2020).

Recensioni

There are no reviews yet.

Recensisci per primo “Sui sentieri della guerra partigiana in Piemonte”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *