Archivio per la Categoria ‘News e press’ Category

Dall’8 marzo trovate con La Stampa e qui sul nostro sito a questo link il nuovo libro di Stefano Camanni, 35 borghi imperdibili della Valle d’Aosta.

Un viaggio inedito e slow nel cuore della cultura alpina, da Pont-Saint-Martin a Gressoney-Saint-Jean, da Champorcher ad Antagnod, da Introd a Morgex, dalla valle centrale alle vallate laterali. Per ogni borgo, approfondimenti tematici per conoscere meglio i luoghi, schede tecniche con cartine, tutte le informazioni utili per la visita, un apparato iconografico realizzato ad hoc.

Vi aspettiamo il 3 marzo alle 20.00 da Fiorfood, il bistrot della liberia Coop nella galleria San Federico di Torino, per una serata un po’ particolare:

Tallone&Carillo presentano Lola, la protagonista dei noir Il postino di Superga e La riva destra della Dora, in compagnia di un’attrice che leggerà brani dai due romanzi e di un conduttore d’eccezione, Filippo Losito.

 

Martedì 1° marzo, alle ore 17.00, siete invitati alla presentazione di Torino ‘900 all’Unione industriale di Torino (via Manfredo Fanti, 17).

Torino ‘900. La città delle fabbriche è il nostro nuovo libro in vendita con La Stampa e sul nostro sito a questo link, scritto da Enrico Miletto e Donatella Sasso, ricercatori dell’ISMEL.

Il volume ripercorre le tappe più significative della parabola dell’industria torinese: dalle fabbriche tessili e alimentari delle origini al pionieristico sviluppo del settore automobilistico, dall’epopea cinematografica italiana (che all’inizio è anzitutto torinese) allo sforzo bellico della Grande Guerra, dalla nascita dell’industria chimica ai tragici bombardamenti durante il secondo conflitto mondiale. E poi la ricostruzione e il boom, i mutamenti epocali nel modo di produrre e quindi nel tessuto urbano e sociale della città, la grande immigrazione e le crisi degli anni Settanta, il declino industriale e le trasformazioni urbane del terzo millennio. Una storia per molti aspetti unica, vista attraverso le immagini dei luoghi e i volti delle donne e degli uomini che hanno contribuito per più di un secolo a plasmare la forma, la coscienza collettiva, l’identità stessa della città delle fabbriche.

Per adesioni: www.ui.torino.it

Storia di Torino, parte terza: dopo le vecchie tratte dei tram raccontate nelle cartoline d’epoca di C’era una volta il tram e l’eletrizzante inizio Novecento di Torino Belle Époque, vi raccontiamo la Torino dell’industria con Enrico Miletto e Donatella Sasso, ricercatori dell’ISMEL (Istituto per la Memoria e la Cultura del Lavoro, dell’Impresa e dei Diritti Sociali).

Dal 23 febbraio trovate con La Stampa il nostro nuovo titolo Torino ‘900. La città delle fabbriche.

Ed ecco il secondo titolo in uscita con la Stampa dedicata alla storia di Torino.

Siamo sempre all’inizio del Novecento, ma questa volta ci concentriamo su un aspetto particolare della città: il trasporto tramviario. Nel suo C’era una volta il tram, con l’aiuto di bellissime cartoline d’epoca Mario Governato segue il percorso delle 9 linee tranviarie che dal capolinea torinese si ramificavano in tutto il territorio circostante. Per riscoprire i luoghi, ormai irrimediabilmente mutati, le curiosità, i frammenti di vita quotidiana che sul e intorno al tram si sviluppavano.

 

Oltre che con La Stampa, potete acquistare C’era una volta il tram sul nostro sito a questo link. In libreria arriverà il 3 marzo

Piazza Vittorio a Torino a inizio Novecento

In quest’inizio dell’anno abbiamo due titoli in uscita con la Stampa sulla storia di Torino.

Il primo è Torino Belle Èpoque di Pier Luigi Bassignana: un altro capitolo della narrazione della vita quotidiana dei torinesi del Novecento: un salto indietro nel tempo all’inizio del secolo. Tutto sembra possibile e il progresso pare inarrestabile. Anche Torino è investita dalla straordinaria vivacità culturale di quegli anni, celebrati con le esposizioni internazionali del 1902 e del 1911, abbracciati nei cambiamenti della società e dell’urbanistica. In città spuntano come funghi gli studi cinematografici popolati dalle prime star e le fabbriche che producono i nuovi frutti del progresso come l’automobile.

Trovate Torino Belle Époque anche sul nostro sito a questo link e in libreria dall’11 febbraio.

In occasione degli eventi per il Giorno della Memoria, presenteremo La Shoah in Piemonte di Bruno Maida al Museo Diffuso della Resistenza di Torino.

A raccontare il libro, l’autore Bruno Maida e il giornalista della Stampa Mauro Baudino.

Vi aspettiamo il 28 alle 0re 18 in corso Valdocco, 4A.

 

Il nuovo libro di Bruno Maida La Shoah in Piemonte

Il nuovo libro di Bruno Maida La Shoah in Piemonte Storie, immagini, luoghi della deportazione esce il 27, gennaio, Giorno della Memoria. Lo trovate con La Stampa e sul nostro sito a questo link. Un libro che, per la prima volta, traccia un quadro complessivo della Shoah in Piemonte, in cui alla minuziosa ricerca storica si affianca un importante apparato iconografico d’archivio. Perché, come ha scritto Primo Levi, «se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre».

Il libro parte dall’incubo degli ebrei italiani, che inizia nel 1938 con le leggi razziali. Da quel momento, si apre un’epoca di marginalizzazione, soprusi, persecuzioni, infine di deportazioni verso i campi di concentramento e di sterminio. Si raccontano la vita delle comunità ebraiche a Torino e nelle province piemontesi, l’occupazione nazifascista dopo l’8 settembre 1943, gli episodi più tragicamente noti (le stragi del lago Maggiore e la deportazione da Borgo San Dalmazzo), ma anche le tante piccole storie quotidiane, le testimonianze dei sopravvissuti ai Lager, i piccoli grandi spiragli di umanità di tutti coloro che in Piemonte rischiarono la vita per proteggere e aiutare gli ebrei a fuggire.

Il 28 gennaio, alle 18, l’autore Bruno Maida presenterà il libro al Museo Diffuso della Resistenza di Torino insieme al giornalista della Stampa Mauro Baudino.

Vi aspettiamo

BUONE FESTE DA EDIZIONI DEL CAPRICORNO

BUONE FESTE DA EDIZIONI DEL CAPRICORNO

Buon Natale e felice anno nuovo: noi andiamo in ferie qualche giorno,

ma il nostro shop online è sempre attivo.

Ci vediamo nel 2016 con i nuovi titoli della collana Immagini della Storia,

i nostri  borghi imperdibili, saggi di storia e, ovviamente, tanti libri di escursionismo.

Ci saranno anche diverse sorprese però!

gian vittorio avondo a Villar Perosa

Vi segnaliamo un incontro con Gian Vittorio Avondo a Villar Perosa, in occasione di un evento organizzato dal Comune e dall’associazione culturale Vivere le Alpi.

Il 18 dicembre si terrà un’apertura straordinaria dei rifugi antierei della città, e il nostro autore Gian Vittorio Avondo farà un intervento dal titolo «Villar Perosa: luogo di guerra e Resistenza».

Non è un appuntamento della casa editrice, vero, ma si parlerà di storia locale e storia della Resistenza: argomenti che costituiscono parte integrante del nostro catalogo.

Gian Vittorio Avondo ha pubblicato diversi libri per Edizioni del Capricorno. Sul periodo della Resistenza si segnalano Storie di Resistenza. Personaggi, luoghi, eventi della guerra partigiana in Piemonte (2013, con Claudio Rolando), Piemonte 1944. L’anno più lungo, Piemonte 8 settembre (2014, con Gianbattista Aimino e Claudio Rolando) e Cronache della Liberazione in Piemonte (2015, con Gianbattista Aimino e Claudio Rolando).